Piero Paladini Art & Design

Il Matematico Niccolò Tartaglia

E-mail Stampa
Giangiacomo Acaya - Uomo dell'ultimo Rinascimento
“ ...credo nella possibilità di un rapporto, se pur epistolare, costruttivo per entrambe le parti che, apportando un mattone a testa, alzino un edificio impensabile solo con la visione di una.”


Pare vi siano tre categorie di individui sociali: quelli che si confrontano con l'altro sempre e solo per affermar se stessi, quelli ansiosi di trovar nell’altro le risposte alle loro insolute domande, e poi ancora quelli che nel confronto cercano Dio, riposto negli occhi dell’interlocutore e, non trovandone traccia, lo guardano poi con distanza.
Non so in quale di queste categorie inquadrarmi, semplicemente credo nella possibilità di un rapporto, se pur epistolare, costruttivo per entrambe le parti che, apportando un mattone a testa, alzino un edificio impensabile solo con la visione di una.
Fu con tale presupposto che coltivai un prezioso rapporto epistolare con il matematico veneziano Niccolò Tartaglia.
Le mie lettere colmavano giusto la distanza che serviva al vento di scirocco a portare sin là le mie domande e ad aspettare poi, con la tramontana, le risposte.
 
You are here: Home Opere Giangiacomo Acaya Il Matematico Niccolò Tartaglia