Piero Paladini Art & Design

Casa Colonna d'Avalos

E-mail Stampa
Giangiacomo Acaya - Uomo dell'ultimo Rinascimento
“ Fu proprio lì che trovai ...quel conforto a me necessario per riempire quel vuoto che aleggia nel cuore di chi, nella vita, si muove verso una o più direzioni, a volte sostenuto solo da un impeto che permette di vedere le cose in maniera differente, senza che siano necessariamente sbagliate, ma solo diverse. “


La percezione dei vuoti che intercorrono tra una parola ed un’altra, tra un lasso di tempo ed un altro, della materia invisibile tra le cose visibili...insomma ti parlo, figliolo caro, di quel dono o di quella condanna a vedere, sentire, percepire ogni cosa nella sua interezza, ad annusare l’esitazione nel gesto altrui. E fu in quel di Napoli che andai a cercare l’aria buona per sanare tale malessere. Fu proprio lì che trovai nella frequentazione del circolo Colonna - d'Avalos quel conforto a me necessario per riempire quel vuoto che aleggia nel cuore di chi, nella vita, si muove verso una o più direzioni, a volte sostenuto solo da un impeto che permette di vedere le cose in maniera differente, senza che siano necessariamente sbagliate, ma solo diverse.
Vi erano menti raffinate e colte, che davano vita a soavi poemi e sublimi brani di una musica mai udita prima, ed il percepire di ognuno di noi si dilatava fuori dalle rispettive idee.
 
You are here: Home Opere Giangiacomo Acaya Casa Colonna d'Avalos